Narratografo, cantastorie del Molise

Coi suoi silenzi, il Molise è la terra del racconto. La taverna, la piazza, la chiesa, il gradone di casa, la bottega sono posti dove c’è sempre un pensiero da tramandare, una storia da condividere, una lacrima da piangere o un sorriso da rallegrare. È la terra del racconto perché, volendo, il ritmo del tempo consente di trovare anche un solo momento per parlare con le persone del posto e con quelle di fuori, con gli adulti e con i bambini.

A casa

In piedi sul balcone o seduti a terra sul terrazzo non è mica un problema!

Oppure stretti in sala tra divani e poltrone, qualcuno sulle sedie...ci si sta tutti.

Il camino ha il suo fascino ma se ne può fare a meno se non c'è o se fa troppo caldo per accenderlo.

...e così, io arrivo, vi sorrido e voglio bene alla vostra sensibilità che ha scelto di portare il racconto nella propria casa. Non è da tutti.

Poi nel vostro silenzio e nelle espressioni di attesa scelgo la storia che appartiene a certi umori e seguo quel filo narrativo di vicende liete, ribellioni naturali e verbi della tradizione che qualcosa lasciano e qualcosa prendono.

La casa ha pareti di spugna che s'inzuppano di parole, i quadri perdono staticità, le fotografie possono rivivere. I pavimenti si rilassano, i lampadari tintinnano senza rumori: il racconto dentro casa è magico perché non appartiene più a certi spazi! Nel luogo più confidenziale della nostra vita sembra non esseri più tempo per costruire torri di racconti.

Scegli un posto della tua casa; invita le persone che hanno desiderio di ascoltare e io sarò lì con voi con i miei racconti di Natale, della stagione, dei paesi, nella natura...delle stelle!

narratografo@gmail.com, basta scrivere qui!

: : : Mappa delle Narratografie e delle Poesie nascoste : : :